Via Cesare Battisti, 101 - 70042 Mola di Bari (BA) Italy +39 392 486 2880 [email protected]

Tradizioni Coi Fiocchi: I must have della sposa, la giarrettiera e la cravatta dello sposo

Riprende il viaggio di Coi Fiocchi attraverso le tradizioni, i simboli,  i riti e le curiosità legate al matrimonio. Questa volta vi parleremo dei must have della sposa, ovvero di tutti quegli oggetti che, per tradizione, la sposa deve indossare il giorno delle nozze, vale a dire: una cosa vecchia, una cosa nuova, una cosa prestata, una regalata e una cosa blu. Qual è il significato che si nasconde dietro tutti questi simboli? Scopriremo inoltre l’origine dell’usanza del mitico “lancio della giarrettiera della sposa” e, per concludere, del suo equivalente maschile: il taglio della cravatta dello sposo.

Buona lettura!

Tradizioni Coi Fiocchi: I must have della sposa, la giarrettiera e la cravatta dello sposo_nuovo-vecchio-prestato-blu

Foto di habibawedding.it

Qualcosa di vecchio

Portare con sé qualcosa di vecchio simboleggia il passato. Esprime il legame della sposa con la sua vita antecedente il matrimonio, in modo tale da tenerlo sempre presente e non dimenticarlo mai.  Deve pertanto essere un oggetto dal grande valore affettivo: un gioiello ad esempio, appartenuto ad un membro stretto della famiglia come la mamma o la nonna.

Qualcosa di nuovo

Rappresenta la nuova vita che si sta per intraprendere e le sfide che essa comporterà. Stimola ad affrontare la nuova vita con ottimismo.

Qualcosa di prestato

Un oggetto prestato da una persona cara, meglio se già felicemente sposata, indica il legame con le persone importanti della sposa, che le saranno vicine anche in questo passaggio tra la vecchia vita e la nuova.

Qualcosa di regalato

Simboleggia l’amore delle persone vicine alla sposa che dimostrano il loro affetto con un regalo disinteressato (più o meno… )

Qualcosa di blu

In epoca vittoriana il colore blu era  associato ai concetti di purezza e sincerità. Si usava quindi mettere una fascia blu sull’abito nuziale. Col tempo il blu è stato relegato solo ad un dettaglio dell’abito, che generalmente è la giarrettiera, ma può trovarsi altrove, ad esempio sulle scarpe.

La giarrettiera

Tradizioni Coi Fiocchi: I must have della sposa, la giarrettiera e la cravatta dello sposo_giarrettiera bluAbbiamo appena parlato della giarrettiera, un indumento intimo – ma non troppo –  diventato anch’esso parte integrante delle tradizioni nuziali: durante il ricevimento di nozze lo sposo toglie la giarrettiera alla sposa (indossata rigorosamente sulla gamba destra), lanciandola poi agli invitati uomini che devono cercare di accaparrarsela in segno di buon auspicio. Questa usanza risale al XVII secolo, alla corte francese, quando si  credeva che ricevere un pezzo del vestito della sposa il giorno del matrimonio, avrebbe portato a chiunque lo avesse ottenuto successo e fortuna. Gli invitati celibi perciò cercavano di impossessarsi delle giarrettiere della malcapitata (che all’epoca erano belle grosse), il fortunato doveva poi attaccarsela al cappello. Un po’ per non rischiare di strappare il vestito da sposa, un po’ per evitare una scena, oserei dire, boccaccesca, la tradizione è stata edulcorata. Adesso è lo sposo a sfilare la giarrettiera e a lanciarla agli invitati uomini.

Un po’ come lanciare una bistecca al sangue ad un branco di bulldog affamati, insomma.

 Un’altra versione meno “movimentata”  dell’usanza, prevede che lo sposo tagli la giarrettiera e ne distribuisca i pezzi agli invitati uomini, per distribuirne la fortuna… piccolo particolare: ogni pezzo va comprato!

Una variante singolare vuole che la sposa scelga alcune amiche single e che disponga per loro altrettante giarrettiere. Lo sposo dovrà sfilarle alla sposa e farle indossare ad ognuna delle prescelte.

Se la sposa non indossa la giarrettiera, lo sposo può procedere con il lancio della scarpa destra della dolce metà…

 Noi di Coi Fiocchi ci asteniamo dal fare commenti.

Tradizioni Coi Fiocchi: I must have della sposa, la giarrettiera e la cravatta dello sposo

Il taglio della cravatta dello sposo

Tradizioni Coi Fiocchi: I must have della sposa, la giarrettiera e la cravatta dello sposo_taglio cravattaQuesta è una tradizione di nozze tutta italiana: verso la fine del banchetto nuziale, gli amici dello sposo tagliano la sua cravatta in tanti pezzi,  i quali poi vengono raccolti e “venduti” agli invitati. I soldini extra verranno poi utilizzati per provvedere alle prime necessità degli sposi. In altre parole, si tratta della versione maschile del rito della giarrettiera di cui vi abbiamo parlato sopra. Il numero dei pezzi dipenderà da quello degli invitati: se il loro numero è cospicuo, si potranno tagliare pezzi piccoli, in modo tale da permettere agli invitati di fare offerte simboliche. Se il numero degli invitati è esiguo, è meglio tagliare pochi pezzi, più grandi, in modo tale da non perdere troppo tempo nel cercare “acquirenti”. La tradizione vuole che la cravatta debba essere tagliata a strisce e che il pezzo di maggior valore sia il nodo.  Questa tradizione però sta però scomparendo, in quanto chiedere soldi extra agli invitati risulta piuttosto antipatico.

Questa quarta tappa del nostro viaggio attraverso le tradizioni del matrimonio finisce qui!

Alla prossima!

Marisa Minervini

Marisa Minervini

Laureata in Scienze e Tecnologie della Moda, coltivo la passione del disegno e della scrittura sin da bambina. Collaboro con lo studio grafico "Coi Fiocchi" dal 2015 e alterno al lavoro di grafico quello di blogger, ai quali cerco di dare un tocco personale 🙂

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Tradizioni Coi Fiocchi: I must have della sposa, la giarrettiera e la cravatta dello sposo ultima modifica: 2016-01-28T12:23:30+02:00 da Marisa Minervini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ti piace il nostro lavoro? Contattaci



    fsdfsdfsdfsfs fs fs fsd fs fs fs fs dfsdfsdf
copyright 2013-2018 Coefore - Studio Grafico P.IVA 07172680725
Privacy Policy