Via Cesare Battisti, 101 - 70042 Mola di Bari (BA) Italy +39 392 486 2880 [email protected]

Moda nozze uomo: come scegliere l’abito da sposo perfetto

Quando si parla di abito nuziale la prima cosa che ci viene in mente è l’abito della sposa, ma anche quello dello sposo non è meno importante. Negli ultimi anni l’uomo è sempre più attento alla moda e all’estetica, perciò anche lui vorrà fare bella figura il giorno delle nozze.

In questo articolo Coi Fiocchi vi presenta una carrellata dei principali stili della moda nozze uomo: frac, tight, redingote, abito tre pezzi…  al contrario di quel che si crede, gli abiti maschili non sono affatto tutti uguali! Come scegliere l’abito da sposo perfetto?

Innanzitutto occorre specificare che, quando si parla di moda uomo, lo stile è dato in maniera sostanziale dal taglio dell’abito e dai dettagli. Lungi dall’essere considerato un fattore trascurabile, se nella moda femminile il dettaglio è importante, in quella maschile è fondamentale. La scelta dell’abito da sposo non è  né facile né secondaria a quella del vestito della sposa. Il vestito deve modellarsi sul corpo dello sposo rispecchiandone la personalità e il gusto,  tenendo ben in considerazione lo stile del ricevimento di nozze.

Per quel che riguarda il taglio dell’abito da sposo, avete una vasta scelta di modelli. Vediamo insieme quelli principali.

Moda nozze uomo: abito classico a tre pezzi

Sicuramente il più gettonato. L’abito classico comunemente chiamato: “tre pezzi”, è apprezzato per la sua versatilità. Questo vestito, infatti, è composto da tre capi: giacca, gilet e camicia. Si presta bene dunque ad essere riutilizzato anche in altre occasioni più o meno formali. È l’abito che offre il maggior numero di varianti di taglio e colore. Lo sposo può scegliere, ad esempio, tra giacche a due o tre bottoni, a doppio petto, con revers dritti o a lancia.  Può scegliere anche di non indossare il gilet. A seconda della stagione e di conseguenza dai tessuti utilizzati, il tre pezzi può assumere forme morbide come rigide. L’abito classico conferisce un aspetto impeccabile ed elegante senza grossi rischi.

moda nozze uomo-abito classico tre pezzi

Abito classico a tre pezzi. L’abito a destra è di Paul Zaleri.

Moda nozze uomo: vecchio Frac

Il Frac è l’unico abito da uomo che non ha subito grosse variazioni stilistiche nel corso degli anni e che perciò si sta avviando mestamente al disuso. Come cantava una famosa canzone di Domenico Modugno:

“Ha il cilindro per cappello 
due diamanti per gemelli
un bastone di cristallo
la gardenia nell’occhiello
e sul candido gilet
un papillon”

Il frac è rigorosamente nero con camicia, gilet e papillon bianchi. La giacca si indossa sempre aperta, corta sul davanti, con revers a lancia in raso, tre bottoni su entrambi i lati e le caratteristiche “code di rondine” sul retro. La camicia deve avere il classico polsino da gemello. Il  frac è il simbolo della nobiltà decadente, destinata a scomparire. Tuttavia c’è ancora chi sceglie questo vestito per le proprie nozze poiché  è l’abito da cerimonia per eccellenza, adatto ad un ricevimento serale estremamente formale.

moda nozze uomo-ANDREA VERSALI_FRAC

Frac di Andrea Versali Cerimonia.

Scommetto che qualcuno starà pensando: “Evviva! È arrivato Milord!”

TuxedoKamen

Ma se non siete (un) Milord non è l’abito che fa per voi.

Moda nozze uomo: tight e mezzo tight

Per matrimoni che si svolgono prima delle 18:00, il Galateo vuole che lo sposo così come i padri, i testimoni e i fratelli degli sposi, indossino il tight. Il tight, dall’indiscusso gusto inglese, è un abito composto da una giacca con un solo bottone con la coda a spacco sul retro. La tradizione vuole che la giacca sia nera mentre i pantaloni siano grigi gessati a taglio dritto senza risvolto. La camicia, bianca, deve avere il polsino da gemello. Il gilet, in raso, può essere mono o doppio petto e deve essere indossato in una tonalità chiara, come avorio o grigio perla, in coordinato con la cravatta o il plastron. Il plastron (di origine francese) è un accessorio a metà tra una cravatta e un foulard: è infatti più grande di una cravatta ma più pesante di un foulard. Si annoda al collo con un nodo particolare e si ferma con una spilla o un fermacravatta . Così come il frac, il tight prevede anche l’uso del cilindro e dei guanti ma non devono essere indossati durante la cerimonia.  Il tight è perfetto per chi ama l’eleganza ricercata in perfetto stile dandy.

moda nozze uomo-tight

A sinistra il tight classico e a destra una sua variante più moderna. Modelli di Sartoria Rossi.

Una variante più “casual” e meno impegnata del tight è il mezzo tight.  A differenza del tight, il mezzo tight (o midi-tight) non prevede l’uso di accessori come i guanti o il cappello. La giacca è più corta e senza code, i pantaloni sono in tinta. Il mezzo tight può essere considerato una fusione tra l’abito classico a tre pezzi e il tight. Per chi non vuole rinunciare alla praticità ma neanche al fascino raffinato dell’abito maschile tardo ottocentesco.

moda nozze uomo-mezzo tight

A sinistra: mezzo tight di Sartoria Rossi. A destra: mezzo tight grigio chiaro di Paul Zaleri.

Moda nozze uomo: smoking

È composto da una giacca mono o doppiopetto con il collo a sciarpa dai revers in raso. I pantaloni si intonano alla giacca e non hanno il risvolto. La camicia è in genere bianca e semplice. A differenza dell’abito classico, lo smoking si distingue per il papillon. Fino a qualche anno fa, lo smoking era vietato per  i matrimoni ma adesso non è più così. È un capo molto apprezzato per le  nozze serali.

moda nozze uomo-smoking

Esempi di smoking nozze di Ottavio Nuccio.

Moda nozze uomo: colli alla coreana, redingote e inserti a contrasto.

Com’è facile immaginare, oggi gli stilisti hanno pienamente rielaborato e reinventato il completo maschile di ogni genere, ottenendo dei modelli ibridi che stanno riscontrando parecchio successo soprattutto tra i più giovani, che prediligono cerimonie meno formali.  Oltre a rivisitazioni più o meno originali dell’abito tre pezzi o deI tight e mezzo tight, nelle collezioni uomo degli ultimi anni assistiamo ad una sperimentazione più spinta: le linee distinte dell’abito classico maschile si fondono con le forme sinuose delle divise militari dei secoli scorsi, con i loro colli alla coreana e la successione di bottoni, dando vita ad uno stile nuovo, giovanile e assolutamente irresistibile!

moda nozze uomo- collo alla coreana-divisa militare-stile impero

A sinistra: tre pezzi con collo alla coreana di Via Della Spiga Milano; al centro: abito con giacca militare di Andrea Versali Cerimonia; a destra: completo con giacca in stile impero damascata di TSartoria (Pistoia).

Dunque anche la storia non manca di influenzare lo stile degli abiti da sposo, tanto da spingere i fashion designer a riproporre modelli a redingote che ricordano la moda maschile del tardo settecento, ma anche il taglio romantico delle divise militari ottocentesche. Cos’è la redingote? È la giacca-soprabito con la coda che veniva indossata dai gentiluomini fino a circa metà del XIX secolo, pian piano soppiantata dal tight prima e dalla giacca poi.  Lo stilista italiano Ottavio Nuccio, in particolare, ha dedicato un’intera linea a questo tipo di modelli dal gusto rococò: preziosissimi e stravaganti, accendono i riflettori su uno sposo eccentrico, che il  giorno del matrimonio non vuole essere da meno della sua sposa.  Un vero e proprio revival di redingote broccate o damascate, camice coi volant e preziosi gemelli: il completo perfetto per uno sposo che si sente un principe delle fiabe. Ricordatevi però che un principe ha bisogno di un ricevimento di nozze adatto al suo “rango”: se, per assurdo, avete deciso di festeggiare alla “trattoria dello zio Pinuccio”,  questo modello non fa decisamente per voi.

moda nozze uomo- barocco-modelli redingote-ottavio nuccio

Due dei preziosissimi modelli della Collezione Barocco di Ottavio Nuccio.

Dal taglio decisamente più sobrio, moderno ma nello stesso tempo vintage, sono le giacche coi revers con profili a contrasto.  Di gusto britannico, ricordano la divisa dei giocatori di cricket del secolo scorso con richiami al mondo delle regate. Quando il gusto si  fonde coi valori più nobili dello sport.

moda nozze uomo-abito profili chiari a contrasto

Esempi di giacche con profili chiari a contrasto.

Moda nozze uomo: i colori dello sposo

Di solito per un matrimonio si usano colori scuri come nero, grigio antracite o blu. Nel  caso di matrimonio in spiaggia o estivo le norme di stile permettono tessuti più leggeri  e colori chiari come grigio chiaro, cachi, marrone e diverse tonalità di blu; il mercato offre una vasta gamma di colori e abbinamenti cromatici più o meno audaci che sdrammatizzano la seriosità dell’abito classico. Ricordate che qualsiasi colore scegliate, è importante che tutti i pezzi del completo siano in armonia tra loro… e con la sposa!

Come  scegliere l’abito da sposo perfetto? I suggerimenti di Coi Fiocchi

In sintesi: dovete pensare innanzitutto alla vostra personalità, alla corporatura e al tipo di cerimonia che avete scelto. Se avete in mente un matrimonio formale in grande stile (magari in un castello) e volete distinguervi, scegliete un abbigliamento più tradizionale. Il pregio del taglio a redingote, così come il tight,  sta nella linea che avvolge e scolpisce il corpo dell’uomo a prescindere dal suo fisico, conferendogli un portamento nobile, raffinato ed impeccabile. Secondo noi di Coi Fiocchi, il tight e il mezzo tight sono il compromesso perfetto tra tradizione e stile: privi degli eccessi  dello stile barocco, hanno quel fascino indiscusso del gentiluomo d’altri tempi.

Se la vostra cerimonia è più informale, scegliete un modello più sbarazzino: il vestito tre pezzi, magari coi revers più stretti se siete snelli,  o una bella giacca con collo alla coreana andranno benissimo per l’occasione. Potete anche giocare con un contrasto di colori, soprattutto se vi sposate d’estate.

Se la moda non è il vostro forte e non volete sbagliare, l’abito da sposo classico a tre pezzi è perfetto in ogni occasione. Ideale per l’uomo pratico e concreto che il giorno delle nozze vuole essere elegante senza sentirsi  un damerino.

E adesso a voi la scelta!

E ricordate: se non avete ancora scelto la vostra partecipazione di nozze personalizzata, date uno sguardo alle nostre creazioni e  scriveteci una mail a [email protected] o contattarci sulla nostra pagina facebook Coi Fiocchi

Marisa Minervini

Marisa Minervini

Laureata in Scienze e Tecnologie della Moda, coltivo la passione del disegno e della scrittura sin da bambina. Collaboro con lo studio grafico "Coi Fiocchi" dal 2015 e alterno al lavoro di grafico quello di blogger, ai quali cerco di dare un tocco personale 🙂

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Moda nozze uomo: come scegliere l’abito da sposo perfetto ultima modifica: 2016-05-19T13:46:07+02:00 da Marisa Minervini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ti piace il nostro lavoro? Contattaci



    fsdfsdfsdfsfs fs fs fsd fs fs fs fs dfsdfsdf
copyright 2013-2018 Coefore - Studio Grafico P.IVA 07172680725
Privacy Policy